Posts contrassegnato dai tag ‘cinema’

Sabato 23 aprile a Torino è in programma la proiezione di “Vento, l’Italia in bicicletta lungo il fiume Po“, diretto da Paolo Casalis, Pino Pace e Stefano Scarafia.
Un road movie su due ruote tra città d’arte, paesaggi e persone. Il diario di un viaggio di otto giorni, necessari a cinque progettisti del Politecnico di Milano per attraversare l’Italia in bicicletta, seguendo il corso del fiume Po, da Torino a Venezia. 630 km. Il loro intento è dimostrare la fattibilità di quella che potrebbe essere la ciclabile più lunga d’Italia e una delle più lunghe d’Europa, un progetto che significherebbe migliaia di nuovi posti di lavoro e sviluppo sostenibile, al costo di soli 2 km di autostrada. Un viaggio dalle Alpi all’Adriatico attraverso quattro regioni e lungo tutta la Pianura Padana, è l’occasione per raccontare un pezzo d’Italia da una prospettiva inedita.

Abbiamo intervistato uno degli autori, Stefano Scarafia.

Come e quando è nato il progetto del documentario?

Vento è nato 2 anni e mezzo fa, da tre autori (io, Pino Pace e Paolo Casalis). Pino lesse un articolo sul progetto, andammo a Milano a una conferenza di presentazione e sentendolo raccontare abbiamo subito capito che poteva essere interessante farne un documentario.
Ci affascinava in particolare l’idea di un percorso che univa in orizzontale tutta l’Italia, lungo il fiume, attraversando la pianura e passando per città d’arte. Il tema del viaggio ci ha affascinato, percorrendo gli oltre 600 km in bici.
Abbiamo seguito per una settimana i nostri quattro protagonisti, dalla partenza all’arrivo del loro viaggio dimostrativo (volevano rendere evidente sia la fattibilità sia le potenzialità del progetto, senza dimenticare di sottolineare quali avrebbero potuto esserne le esigenze). Abbiamo cercato di girare il più possibile, e alla fine avevamo circa 14-15 ore di materiale: in circa due mesi di post-produzione abbiamo poi completato il tutto.

Il percorso di “Vento” è stato lungo.

Vero, abbiamo fatto moltissime proiezioni un po’ in tutta Italia, principalmente al nord, alcune in eventi più scientifici, in conferenze, altre in appuntamenti più cinematografici.
E’ servito molto a loro per presentare il progetto, e ne siamo contenti. Oggi è anche disponibile per la vendita in dvd.

A che punto è il progetto della pista ciclabile?

Credo stia andando molto bene, il Governo pare abbia stanziato i finanziamenti necessari alla realizzazione della ciclopista, è un grosso successo. Sembrava utopia!

Prossimi progetti?

Stiamo scrivendo un paio di nuovi lavori, un corto di fiction ambientato lungo un fiume, la storia di due bambini (l’ispirazione è data dal viaggio che abbiamo fatto con Vento!), e una fiction che sto scrivendo con Paolo Casalis da trarre da un nostro vecchio documentario girato qualche anno fa, un progetto più ambizioso che richiederà tempo.

21/04/2016, 09:29

Carlo Griseri

Annunci

Grazie a tutti per la bellissima serata di ieri a Milano, al Cinema Beltrade.
Invito a tutti i milanesi che non erano in sala: il film “Vento.L’Italia in bicicletta lungo il fiume Po” sarà in replica al Cinema Beltrade:
– Lunedì 2 Marzo ore 16:20
– Martedì 3 Marzo ore 15:00
– Mercoledì 4 Marzo ore 18:30

Condividete, passate la voce ad amici e parenti o tornate a rivederlo più volte come facevano le ragazzine con “Titanic”.
Infine, invitiamo tutti coloro che ci hanno posto domande tecniche ad approfondire il percorso, gli sviluppi, le opportunità del progetto Vento in bicicletta da Venezia a Torino lungo il fiume Po sul sito www.progetto.vento.polimi.it

dal sito mentelocale.it

Il trailer del documentario Il Vento: l'Italia in bicicletta lungo il Po

Il Vento: l’Italia in bicicletta lungo il Po è un film lungo 630 chilometri, quelli che congiungono VEN-ezia con TO-rino. Vento è un film documentario girato nel 2004 da Paolo Casalis, Pino Pace e Stefano Scarafia, tre giovani registi che si sono messi in sella per riprendere in 15 tappe il progetto di una ciclabile che scorra lungo il fiume Po.
Il viaggio dalle Alpi sino all’Adriatico attraversa più di 30 città e 4 regioni, in cui la bellezza dei paesaggi naturalistici della Pianura Padana collega una meta d’arte all’altra. Tra una pedalata e l’altra, il film accompagna ogni tappa, dalla strada ai musei, dai cittadini che scoprono il progetto ai pochi, pochissimi, coraggiosi cicloturisti sulla via.
Il film sarà proiettato sabato 28 febbraio alle ore 22 al Cinema Beltrade, una chicca tra i cinema d’essai milanesi e per l’occasione il gruppo Wonder Way ha organizzato insieme a numerose realtà della Zona 2 una cornice d’iniziative dedicate a chi ama la bicicletta e i viaggi, tra laboratori, racconti, musica e sapori.
Si comincia alle 18 da Bici&Radici, punto di ritrovo per gli appassionati di piante e pedali, con un laboratorio di Cicloturismo, primo momento per confrontarci su questo stile di viaggio alla portata di tutti, scoprendo e scambiando trucchi e consigli tra viaggiatori su due ruote. Ospite dell’incontro, l’architetto Alfonso Cantafora, che presenterà il suo portapacchi BAC. Il laboratorio è gratuito e riservato ai primi 30 iscritti che prenoteranno scrivendo a questo indirizzo.
Dalle 19.30 ci si sposta al BarBrillo del Cinema Beltrade, dove la serata prosegue con un aperitivo, preparato dal Tempio D’Oro che celebrerà i sapori regionali dal Piemonte al Veneto e sarà allietata da una selezione di canzoni Sulle sponde del Green River del cantautore Carlo Pestelli. Il costo è di 7 euro comprensivo di buffet, drink e concerto.
Momento clou della giornata è, ovviamente, la proiezione del film al Beltrade. A raccontare il progetto sono i registi che spiegheranno come una visione possa trasformarsi in un progetto concreto capace di apportare tanti vantaggi al Nord Italia e non solo. L’ingresso alla proiezione costa 6 euro.
Per partecipare al Vento-Day, bisogna mandare una mail con nome, cognome e indicazioni della parte del programma a cui si è interessati a questo indirizzo.

Giulia Capodieci

qui tutte le info: https://www.facebook.com/events/1535729790041469/?ref=22